Adesione alla NON partecipazione al corteo di carnevale su barche, domenica 9 febbraio 2020

Informiamo I soci che il Consiglio Direttivo della nostra società ha deciso di aderire alla protesta delle Remiere Riunite.

La partecipazione al corteo con le barche societarie e/o con le divise neroverdi non sarà autorizzata.

Ringraziamo per la comprensione.

 

Il comunicato stampa delle Remiere aderenti:
“Comunicato stampa 6 febbraio 2020

La maggior parte delle associazioni di Voga e Vela, che con la denominazione “Insieme” si sono fatte promotrici delle proposte per una specifica normativa del traffico acqueo nella Laguna di Venezia, preso atto del diniego di manifestare in Canal Grande il 19 gennaio 2020 e ciò nonostante la predisposizione di una precisa e responsabile autoregolamentazione per evitare qualsiasi intralcio al traffico acqueo; della mancata autorizzazione per le imbarcazioni “sportive” di transitare lungo il medesimo canale per raggiungere il Bacino San Marco, unico luogo autorizzato; dell’ingiustificabile indifferenza manifestata dall’Amministrazione comunale alle richieste di confronto, (ciò a differenza della Prefettura, Capitaneria di Porto, Commissari Unesco, Parlamentari veneti, e Ministero Beni Culturali), hanno deliberato di non partecipare al corteo del Carnevale “Pantegana” del 9 febbraio 2020 in linea con i principi in cui credono e per i quali continuano a battersi, parteciperanno quel giorno “alla domenica ecologica” per la pulizia dell’isola di Poveglia dai numerosi rifiuti ivi presenti dal 12 novembre 2019.”

3 thoughts on “Adesione alla NON partecipazione al corteo di carnevale su barche, domenica 9 febbraio 2020”

  1. Sono completamente d’accordo con il problema moto ondoso. Non sono d’accordo col boycotto del corteo della pantegana.
    Primo perché si tratta di una festa. Una festa per i veneziani non per fare politica.
    Secondo boycottare pochi giorni prima del evento fa distruggere a tantissimi partecipanti tutto il lavoro e tempo che hanno fatto per addobbare e maschere.
    Per la politica cambia niente, un evento più o meno cambia nulla. In contrario: le remiere perdono molto e vengono trattati sempre più peggio.
    Per me era meglio di protestare durante il corteo per far vedere a tutti invece di nascondersi.

  2. finalmente le remiere si muovono spero che sarà boicottata anche la vogalonga nonché la regata storica dove ormai i veneziani sulle rive si contano con le dita delle mani esclusa la SENSA unica vera festa dei veneziani dove VENEZIA E’ LAGUNA

  3. aderisco alla manifestazione sia come cittadino e sopratutto come assiduo frequentatore della nostra laguna.il moto ondoso ormai ha raggiunto un alto livello di pericolo per le nostre barche a remi e per le piccole barche a motore. si naviga al di sotto al livello di sicurezza. è vera emergenza!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.